Corso base per principianti

GIORNO: IL MARTEDI’

ORARIO: dalle 20 alle 22.30

PRIMA LEZIONE GRATUITA:   MARTEDÌ’ 17 OTTOBRE, ORE 20

INFO ED ISCRIZIONI: dal 15 settembre in avanti tel. 347-7336567 (oppure scrivendo una mail)

 

Aiuta a conoscere meglio sé stessi, le proprie capacità di espressione e di relazione con gli altri, sviluppando intesa e complicità nel collettivo; utile quindi a chiunque voglia migliorarsi, vincere timidezze e difficoltà nelle relazioni o nell’esporsi in pubblico, indipendentemente dal desiderio o dalla volontà di recitare.

Non è richiesta alcuna esperienza, il corso base è aperto a chiunque abbia un’età minima di 16 anni e sia curioso ed interessato a conoscere il teatro.

La prima lezione è tradizionalmente gratuita e aperta a tutti (compatibilmente con il limite di capienza), in questo modo è possibile vedere in anticipo gli spazi, gli insegnanti, gli altri allievi.

Per conoscere le persone e comprendere cosa sia il teatro, però, ci vuole un po’ più di tempo. Almeno tre-quattro mesi. Per questo abbiamo previsto la rateazione in due parti della quota di partecipazione e consigliamo vivamente di non fidarsi solo della prima impressione.

Il corso per principianti inizierà ad ottobre 2017 e si concluderà a giugno 2018 senza obbligo di saggio finale. Sarà infatti il gruppo a decidere, insieme agli insegnanti, se sarà opportuno – o meno – presentare in pubblico i risultati della propria ricerca.

Alcuni degli argomenti trattati

  • lezione principiantigiochi di relazione interpersonale, di gruppo
  • sviluppo della sintonia e della fiducia
  •  sviluppo delle percezioni sensoriali
  •  controllo della respirazione e dell’emissione vocale
  • consapevolezza e creatività della propria voce
  • senso del ritmo
  • improvvisazioni gestuali e vocali
  • tecniche base di mimo e movimento
  • uso fantastico degli oggetti
  • il corpo dell’attore come scenografia

 

“Alla persona che entra per la prima volta nella nostra scuola non verrà mai chiesto di raccontarci la sua storia, le sue esperienze precedenti né tantomeno la sua professione, il suo stato civile, le sue aspirazioni e/o ambizioni. Tutto ciò di cui abbiamo bisogno per fare teatro è il nome di battesimo e la disponibilità a muoversi nello spazio, interagire, giocare. Il resto meglio lasciarlo nello spogliatoio.”
FABIO COMANA, direttore di Erbamil


Allievi primo anno